Sociale

Area II – SArea II - Supporto Ed Inclusione Socialeupporto Ed Inclusione Sociale

Promuoviamo lo sviluppo dell’individuo, inteso come la possibilità per ciascuno di raggiungere il massimo delle proprie potenzialità. Perseguiamo questo obiettivo attraverso la prevenzione e la risposta ai meccanismi di esclusione sociale, per costruire comunità più forti ed inclusive.

La Croce Rossa Italiana realizza un intervento volto a promuovere lo “sviluppo” dell’individuo, inteso come “la possibilità per ciascuno di raggiungere il massimo delle proprie potenzialità, di vivere con dignità una vita produttiva e creativa, sulla base delle proprie necessità e scelte, pur adempiendo i propri obblighi e realizzando i propri diritti” (Strategia 2020).
Perseguiamo quest’obiettivo mediante la pianificazione e implementazione di attività e progetti volti a prevenire, mitigare e rispondere ai differenti meccanismi di esclusione sociale che, in quanto tali,  precludono e/o ostacolano il pieno sviluppo degli individui e della comunità nel suo complesso. Attraverso il suo intervento, la Croce Rossa Italiana contribuisce quindi alla costruzione di comunità più forti e inclusive.

Obiettivi specifici:

  1. Ridurre le cause di vulnerabilità individuali e ambientali
  2. Contribuire alla costruzione di comunità più inclusive
  3. Promuovere e facilitare il pieno sviluppo dell’individuo

Costituiscono attività quadro di quest’area:

  1. Le attività di supporto sociale volte a favorire l’accesso della persona alle risorse della comunità (ivi compreso il soddisfacimento dei bisogni primari) e le politiche di supporto alla comunità (anche mediante sportelli di ascolto-aiuto per analisi dei bisogni risposte alle necessità del territorio);
  2. Le attività rivolte alle persone senza dimora;
  3. Le attività rivolte alle persone diversamente abili;
  4. Le attività rivolte alle persone con dipendenza da sostanze;
  5. Le attività rivolte alle persone migranti;
  6. Le attività volte a favorire l’inclusione sociale di persone marginalizzate;
  7. Le attività psico-sociali (ivi compresa la clownerie) rivolte a persone ospedalizzate, ospiti di case di riposo, ecc.;
  8. Le attività volte a favorire un invecchiamento attivo della popolazione.